//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Come trovare clienti

La scorsa settimana ho parlato qui dei tre giri di boa, ovvero le tre milestones, le tre svolte nell’attività di wedding planner. Se devi ancora fare il tuo primo giro di boa, il tuo primo problema è quello di trovare clienti per la tua attività.

Hai seguito un corso, hai aperto i tuoi profili social, magari ti sei iscritta a qualche portale e hai messo online il tuo sito. Pronta a spaccare il mondo, risoluta a cambiare la tua vita.

Ma passano i giorni e nessuno ti contatta.

Le poche (pochissime) mail che hai ricevuto, erano messaggi supersintetici in cui ti chiedono maggiori informazioni e il prezzo del tuo servizio.

Sei saltata ogni volta sulla sedia dall’eccitazione e hai cercato di portarli a fissare il primo appuntamento spiegando che sarebbe stato necessario approfondire per poter dare una quotazione. Ma niente. Spariscono nel nulla. Una volta sola sei riuscita a incontrarli ma questo ha solo significato posticipare la loro fuga.

Cosa stai sbagliando?

Se non riuscirai a invertire la rotta, dovrai dire addio al tuo sogno.

Dovrai continuare a lavorare come dipendente nell’azienda dove lavori attualmente, dove ogni “permesso” o giorno di ferie che chiedi, vuoi per andare a un’assemblea di classe, o per non perdere la recita di Natale, ti viene fatto pagare ad alto prezzo. Oppure dovrai cercarti un altro lavoro, perché quando hai rassegnato le tue dimissioni ti sei gettata in questa avventura senza paracadute, e le cose non stanno andando come avevi immaginato.

Cosa devi fare allora per trovare questi clienti?

 Ok, la buona notizia è che puoi fare un sacco di cose. In primis queste.

Cerca la tua nicchia e il tuo posizionamento.

Innanzitutto devi circoscrivere il tuo raggio di azione.

Identificare una nicchia e offrire soluzioni perfette per quel bisogno specifico ti aiuta in fase di start-up:

  • ti permette di concentrare il focus, le energie, il budget.
  • è più facile costruire in breve tempo la tua reputation/autorevolezza, il tuo network e i tuoi contenuti su un bisogno specifico.
  • se la identifichi bene ti permetterà di performare al meglio delle tue capacità
  • in futuro potrai espandere il tuo raggio d’azione, ma è il modo più efficace per iniziare

 

E poi elabora una strategia e implementa le azioni

Definisci la tua strategia e progetta una serie di azioni in grado di guidare il cliente attraverso questi 4 steps. Non devi “aspettare” che il tuo cliente arrivi a cavallo di una stella cometa. Devi guidarlo tu in questo viaggio.

 

 

Attrai:

il cliente riconosce di avere un problema o un desiderio e cerca soluzioni. Tu lo intercetti in questa ricerca.

 

Falla innamorare:

a questo punto è fondamentale portarlo avanti nella relazione, passo dopo passo. Microsteps. Devi conquistarla e educarla. Dare valore, ma in modo strategico.

 

Converti:

Dopo averlo intercettato lo “registri” (registri la sua e-mail e volendo, altri dati come Nome e Data del matrimonio se fissata) e lo converti in “lead”. Lo prendi per mano.

 

Chiudi:

Quando il contatto è caldo, elabori e presenti la tua offerta. Mettiti nelle condizioni di poter fare bene il tuo lavoro ovvero imposta correttamente la relazione e il rapporto di lavoro.

E per ogni fase hai strumenti diversi e azioni diverse da implementare. Puoi farlo da subito. Anzi, dovresti farlo prima di subito 😉

Ho creato una scheda “Checklist Azioni/strumenti di Marketing per Wedding Planners” che riassume gli strumenti a tua disposizione suddivisi nelle 4 fasi. 

La trovi dell’area riservata del mio sito. Ricevi la password quando ti iscrivi alla mia newsletter e puoi farlo qui. Se sei già iscritta, troverai la password per accedere al fondo di ogni email.

 

CHECKLIST

Come trovare clienti? Quali sono le azioni e gli strumenti e quando vanno adottati?
Ti regalo questa “CHECKLIST DI AZIONI E STRUMENTI MARKETING” suddivisi nella 4 fasi Attrai – Converti – Falla Innamorare – Chiudi.

Ecco, se pensavi di dover solo attendere pazientemente l’arrivo dei clienti, non è così. Puoi e devi darti da fare affinché ciò avvenga.

Ma delle buone notizie per te:

  • la vera magia la fai quando riesci a far lavorare bene insieme queste azioni/strumenti. E per farlo devi studiarti bene a tavolino la tua strategia di acquisizione e conversione. Gli strumenti devono essere selezionati in funzione delle tue skills/passioni/valori e in funzione del tuo target. Ovviamente, solo dopo aver identificato il tuo posizionamento.
  • Hai tantissime opportunità a tua disposizione, e non devi necessariamente investire nelle più costose, in special modo in fase di start-up.
  • Non preoccuparti se alcune azioni/strumenti ti sembrano troppo complesse da implementare dal punto di vista tecnologico e neppure se non sai assolutamente di cosa stiamo parlando: puoi imparare tutto, delegare qualcosa, e implementare un pezzo per volta.  E puoi semplificare, soprattutto all’inizio. Per iniziare a impostare una buona strategia di acquisizione ti servono gli ingranaggi centrali, puoi partire da quelli.

 

Amica, oggi  le risorse a disposizione della piccola impresa/freelance sono tantissime e cresciute esponenzialmente negli ultimi dieci anni.. Devi approfondire, scegliere gli strumenti e i contenuti più giusti per il tuo target, per le tue caratteristiche, le tue risorse, e implementare le azioni necessarie.

Come vedi, c’è molto di più da fare che “aspettare” il cliente con un cornetto in mano. Stai con me nelle prossime settimane e tratteremo ancora dei problemi di questo giro di boa.

Cheers!