//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js
Shares

Oggi vorrei fare con voi una riflessione sul service, ovvero il fornitore che generalmente si occupa dell’impianto/attrezzatura audio/video/luci.

 Per me è diventato un fornitore chiave. Innanzitutto è uno fra i pochi fornitori che non sento la necessità di cambiare sulla base del mood dell’evento/cliente: a differenza di altri fornitori, generalmente non si connota per uno stile, ma investe nell’attrezzatura per cui ritiene possa esserci mercato. Forse per quanto riguarda il light design potrebbe investire in una direzione stilista più precisa, ma in base alla mia esperienza difficilmente accade, spazia dagli arredi luminosi moderni alle luci a bulbo e ai festoni “vintage market”. Per quanto riguarda poi attrezzatura audio/video, le differenze nell’attrezzatura sono prettamente differenze tecniche, e non stilistiche.

E a maggior ragione quando la relazione diventa consolidata il suo aiuto onsite diventa davvero prezioso. In diverse occasioni mi ha risolto “problemi” di altri fornitori (il più delle volte sono problemi legati all’allacciamento elettrico, ma di cui in teoria e da accordi, avrebbero dovuto occuparsi i fornitori stessi o in alcuni casi le location). Personalmente poi, avere un unico punto di riferimento, presente onsite, per il set up di tutta l’attrezzatura tecnica e tutti i cablaggi mi facilita non poco il lavoro e mi fa dormire notti più serene.

Il service è un servizio/fornitore che spesso non viene neanche contemplato quando l’organizzazione è cura degli sposi, forse non se ne conosce il ruolo, se ne sottovaluta l’impatto, non si conoscono i fornitori, o forse si teme un costo molto alto….
Sulla base della mia esperienza è invece un aiuto infinitamente prezioso.
Condividi o invece non ne senti la necessità? Quali sono le tue esperienze? Hai trovato service che cercano di darsi un posizionamento specifico anche in termini di “stile”?
Shares
Shares